Responsabile dell’Unità di Dermatopatologia : Prof. Pietro Donati

Esperto in dermatopatologia, il Prof. Pietro Donati ha lavorato dal 1980 all’Istituto San Gallicano di Roma nel laboratorio di istopatologia cutanea del quale è stato negli ultimi 10 anni il responsabile. Ha maturato un’esperienza specifica in campo dermatopatologico che gli ha consentito di pubblicare più di 150 lavori scientifici e 4 monografie sull’argomento. Ha tenuto numerose  relazioni, seminari e corsi in campo nazionale ed internazionale. Attualmente è ritenuto uno dei maggiori esperti Italiani del settore. 

La Dermatopatologia è una specializzazione relativamente nuova che integra la Dermatologia all’Anatomia Patologica. Le crescenti esigenze di superspecializzazioni in medicina rendono ormai indispensabile questa disciplina.

Esistono tutta una serie di lesioni infiammatorie e neoplastiche di “confine” per competenza tra la Dermatologia e varie altre specializzazioni, come la patologia delle mucose orali e genitali sia maschili che femminili, la patologia perioculare e perianale che trovano nel Dermatopatologo la figura professionale di sintesi dove la visione, per così dire a “4 occhi”, si dimostra decisiva per rispondere alla difficile problematica diagnostico-terapeutica che solitamente pongono tali pazienti.

Da qui nasce l’esigenza di unire l’esperienza di queste due discipline e creare un’Unità di Dermatopatologia Clinica.

Effettuiamo biopsie cutanee su tutte quelle malattie infiammatorie e neoplastiche che il dermatologo ritiene di sottoporci e per le quali è difficile, soltanto sul piano clinico, esprimere una diagnosi. Ci occupiamo anche di sedi delicate come: il cuoio capelluto, le regioni ungueali, il cavo orale ed i genitali esterni maschili e femminili.
Vista la nostra lunga esperienza maturata sul campo ospedaliero/universitario, ci proponiamo per qualsiasi controllo sia clinico che istologico delle lesioni pigmentate: nevi, melanomi, lentigo, ecc

Inoltre effettuiamo la seconda opinione sulle lesioni di difficile e delicata refertazione formulate altrove: lesioni melanocitarie e non, e tutta la vasta gamma di malattie infiammatorie della cute.
Studiamo la percentuale di rischio evolutivo delle lesioni melanocitarie atipiche mediante pannelli molecolari, ponendoci in linea con i pochi centri di biologia molecolare sia nazionali che internazionali.